D3

Azione D3: Verifica dell’impatto socio-economico delle azioni di progetto in ambito locale.


INIZIO: 1/07/2016-- TERMINE: 30/06/2018              


L’attività ha permesso l’attivazione di un tavolo di lavoro coordinato da AdBPO e formato dalle 4 Regioni (Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto) interessate dal corso del Po, che il 15 giugno 2017 hanno sottoscritto un Protocollo d’intesa per una gestione sostenibile e unitaria della pesca e la tutela del patrimonio ittico nel fiume Po, nonché l'istituzione di una Consulta interregionale e la stesura di un Piano d’Azione.

L’istituzione di tale Consulta, in quanto tavolo permanente consultivo interregionale per la pesca sostenibile, consentirà di affrontare in modo unitario e coordinato la gestione della pesca nel più grande fiume italiano e permetterà di fornire indicazioni sia per contrastare concretamente le varie problematiche in materia, sia per sviluppare le notevoli potenzialità del Po verso nuove forme di fruizione eco-sostenibile legate al mondo della pesca ricreativa.

Ora la Consulta dovrà determinare un’armonizzazione della normativa per la pesca sul fiume Po, mettere insieme le forze di polizia per contrastare il bracconaggio, garantire la tutela dell'ittiofauna autoctona il controllo, il contenimento delle specie alloctone invasive,  anche con azioni specifiche di ripopolamento.

Log-in





Il sito è realizzato con il contributo dello strumento finanziario LIFE della Comunità Europea.