Latest news

Newsletter 18 del 1 Gennaio 2018

Vogliamo innanzitutto augurare da parte di tutti i componenti degli staff dei partner di Con.Flu.Po, un felice nuovo anno a tutti coloro che seguono il progetto anche attraverso questa newsletter.

Nei prossimi 6 mesi saremo impegnati a chiudere le diverse attività di progetto e a raccogliere i risultati che verranno presentati nel convegno finale, di cui vi daremo notizie a breve.

Come ulteriori momento di apertura di questo nuovo anno, vogliamo segnalarvi la messa in rete sul sito web di progetto (http://www.life-conflupo.eu) di due importanti attività.

Filmato sul progetto Con.Flu.Po

Realizzato in alta risoluzione, nei 20 minuti di questo filmato, attraverso immagini ed interviste vengono descritte le problematiche affrontate dal progetto per arrivare alla riconnessione ecologica del fiume Po, e le attività messe in campo a sostegno della conservazione di specie e ambienti sul lungo periodo.

Con questo prodotto, a cui si sta dando ampia diffusione e che verrà proiettato nel corso del convegno finale del progetto, non si vuole solo descrivere cosa è stato fatto, ma vuole piuttosto rappresentare un momento di sensibilizzazione verso il grande pubblico sulle problematiche del Po, ma dei fiumi in generale.

Infatti siamo ben consci che quanto realizzato non sia un punto di arrivo, ma piuttosto un punto di partenza anche per reimpostare in modo univoco e coordinato l’intera gestione del fiume e delle sue attività, prima fra tutte l’adozione di modalità di pesca sostenibili.

E’ questo l’impegno e la sfida che Con.Flu.Po si è assunto, anche nei confronti dell’Unione Europea, grazie alla realizzazione della Consulta Pesca Po a cui aderiscono gli assessorati alla pesca delle 4 regioni rivierasche del Po (Piemonte, Lombardia, Emlia-Romagna e Veneto), con l’Autorità di bacino del Po (AdbPo) che funge da segreteria tecnica.

 


 

Un questionario per collaborare con il progetto Con.Flu.Po

Nell’ambito delle attività messe in campo dal progetto Con.Flu.Po. si ritiene importante ricevere, anche da parte delle diverse Associazioni di pesca sportiva, Cooperative di pesca professionale, Enti locali, singoli pescatori e appassionati, informazioni e indicazioni che possano portare ad avere un quadro maggiormente esaustivo della situazione e problematiche esistenti sul corso del Fiume Po. 

Per questo motivo sul sito web di progetto è stato pubblicato un apposito questionario per singoli utenti e per Enti o Associazioni che vi viene trasmesso con questa newsletter e che vi chiediamo di scaricare e compilare, ritrasmettendolo al seguente indirizzo di posta elettronica:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Come vedrete dalla scheda del questionario, nella prima parte si richiede di fornire indicazioni riguardo alle situazioni presenti sul fiume Po e alla pesca, mentre in una apposita sezione finale viene richiesta la disponibilità a collaborare attivamente al progetto segnalando catture accidentali di:

  • storione cobice, di cui si viene a conoscenza in area Po
  • cheppia, cefalo e anguilla, a monte della diga di Isola Serafini.

Ricordiamo come, per quanto possibile, queste segnalazioni devono essere suffragate da prove dirette, quali fotografie. 

Confidiamo su una positiva adesione a questa iniziativa sia da parte di singoli fruitori del Po che degli Enti e associazioni, anche perché tutti i dati raccolti tramite questionario, andranno a confluire nella banca dati di progetto che servirà come strumento conoscitivo per la formulazione di uno specifico Piano di Intervento per il Po.

Scarica la lettera del Responsabile di Progetto Dr. Alberto Lugoboni con la richiesta di indicazioni sulla situazione ambientale e sulla pesca nel corridoio fluviale nel Po.

 

I testi e le immagini possono essere utilizzati citandone la fonte, l’autore, il Progetto Life naturaLife11NAT/IT/188 “Restoring connectivity in Po riverbasin opening migratory route for Acipenser naccarii* and 10 fish species in Annex II” e il supporto dell’Unione Europea.

Log-in