Consorzio Parco Lombardo della Valle del Ticino

Il Parco del Ticino è responsabile dell'azione di allevamento e ripopolamento di Acipenser naccarii e di altre specie di interesse comunitario (Ciprinidi reofili). Per i Ciprinidi reofili, ogni anno, saranno effettuate campagne di cattura dei riproduttori selvatici, riproduzione artificiale e loro rilascio immediato in fiume, incubazione delle uova fino alla schiusa e svezzamento delle larve. Saranno allevati e rilasciati, previa marcatura, circa 10.000 esemplari per specie per ogni anno di progetto. Per lo storione sarà realizzata la produzione annuale del materiale da ripopolamento a partire dallo stock di riproduttori mantenuto in cattività presso le vasche di Cassolnovo (PV). Anche per lo storione è previsto l'allevamento e il rilascio di 10.000 esemplari per ogni anno di progetto, previa marcatura con microchip sottocutaneo per successivi rilevamenti e monitoraggi. Il Parco interviene anche nell'azione di controllo sull'efficacia di tali ripopolamenti. Partecipa alla realizzazione di percorsi, strutture e kit didattici per le scuole.

Company profile

Il Parco Lombardo del Ticino - primo parco regionale d'Italia - è stato istituito nel 1974. Il consorzio che gestisce il Parco, di cui fanno parte 47 Comuni e 3 Province, governa un territorio di oltre 91mila ettari, applicando un sistema di protezione differenziata alle aree naturali, agricole e urbane. L'obiettivo è conciliare le esigenze della protezione ambientale con quelle sociali ed economiche delle numerose comunità presenti nell'aria, una delle più densamente popolate d'Italia. Negli ultimi anni, grazie a progetti Life eseguiti, il Parco ha dato un particolare impulso alla tutela della fauna ittica sia con il sostegno alle specie minacciate sia con attività di contrasto alle specie alloctone.

Log-in